Progetto Plurima

Il Progetto di Plurima nasce per volontà dell’Unione dei Comuni Bassa Reggiana che, attraverso i Comuni stessi, le volontarie/i, le Operatrici di Sportello Sociale, il Centro per le Famiglie e l’Azienda Bassa Reggiana, hanno reso possibile la crescita e la diffusione sul territorio di molteplici iniziative.
Questo percorso, dal 2012 ad oggi, ha realizzato due Scambioteche nei comuni di Brescello e Boretto.
La Scambioteca si caratterizza come luogo aperto di incontro e scambio di materiali di uso domestico, oggetti, abiti, libri per l’infanzia e l’età adulta. Non solo uno spazio in cui scambiare oggetti, ma anche un’occasione per promuovere l’incontro tra cittadini tra i cittadini, favorendo le relazioni, gli intrecci di esperienze e saperi per sollecitare una cittadinanza sempre più consapevole ed attiva.

Nel corso degli ultimi anni sono stati numerosi i laboratori e le conferenze, distribuiti su tutti gli otto Comuni della Bassa Reggiana, attraverso i quali operatori e volontari volontari hanno condiviso informazioni, pratiche ed esperienze volte all’arricchimento e alla diffusione di competenze trasversali. Ne sono prova la nascita di una Banca del Tempo di Novellara, che prende vita dopo l’ incontro e lo scambio di esperienze con la Banca del Tempo di Carpi e la nascita di un G.A.S. (gruppo di
acquisto solidale) che si stabilisce nei Comuni di Luzzara e Guastalla dopo aver incontrato il Gas Le Giare di Reggio Emilia.

La Regione Emilia Romagna ha incluso il progetto Plurima nel progetto Regionale Community Lab per la sperimentazione delle pratiche partecipative nell’ambito dei Piani di zona per la salute e il benessere sociale.


Le Scambioteche:
Brescello in Via Cavallotti 33 aperta il Martedì dalle 15.30 alle 18.30, Giovedì e Venerdì dalle 10.00 alle 12.00.
Boretto (in collaborazione con il Comune di Gualtieri ) in Via Giovanni XXIII, 62 presso la sede del Centro per Famiglie; aperta il Lunedì dalle 16.30 alle 18.30 e Giovedì dalle 9.30 alle 12.00.