Azienda Servizi Bassa Reggiana

L’Azienda  Speciale  Servizi  Bassa  Reggiana  nasce  nel  2011  dalla  volontà  degli  otto  comuni facenti  parte  dell’Unione  Bassa  Reggiana  (Boretto,  Brescello, Gualtieri,  Guastalla,  Luzzara, Novellara, Poviglio, Reggiolo) di dare vita a una forma di gestione dei servizi educativi unitaria e  flessibile.  

L’Azienda  gestisce  i  servizi educativi  e  scolastici  dei  vari  comuni  (dieci Nidi  d’Infanzia  Comunali  e  cinque  Scuole  dell’Infanzia  Comunali).  Ad  essi  si  affiancano i  servizi  di ristorazione  e trasporto  scolastico,  l’educazione  di  sostegno  nella  scuola  dell’obbligo,  gli psicologici  scolastici,  i  servizi  estivi  ed  extrascolastici (doposcuola  e  campi  gioco). Interviene anche,  per  conto  dell’Unione,  in  ambito  sociale,  sviluppando  progetti  come  ad  esempio  il Centro  per  le  famiglie,  gli sportelli  sociali  e  l’educativa territoriale.  I  valori  alla  base  della creazione dell’Azienda sono:

  • la   volontà   di   mantenere   il   sistema   dei   servizi   educativi   pubblico   come   valore irrinunciabile;  
  • il  mantenimento  della  qualità  dei  servizi  come  elemento  di crescita  e  integrazione della comunità civile;  
  • la  gestione  associata  di  gare  e  affidamenti  al  fine  di  ottenere  benefici  in  termini  di economie di scala e di qualità;
  • l’efficienza   nell’erogazione   dei   servizi   come   condizione   per   la   sostenibilità   all’intervento pubblico;  
  • la  partecipazione  dei  cittadini  alla  definizione  dei  servizi  come  contributo  essenziale per la loro qualità;
  • la   richiesta   di   forte   integrazione   territoriale   e   rafforzamento   del   livello   sovra comunale;  
  • la valorizzazione del patrimonio di competenze professionali maturato nei nidi e nelle scuole di infanzia comunali.

 

L’Azienda  Speciale  è  una  delle  forme  di  gestione  di  servizi  pubblici  locali  privi  di  rilevanza economica  previste  dal  Testo  Unico  degli  Enti  Locali.

L’Azienda Speciale,  nell’ordinamento giuridico italiano, è un ente pubblico economico senza scopo di lucro disciplinato dall’art. 114 del   D.Lgs   267/2000,   il   quale   lo   definisce: "ente   strumentale   dell’ente   locale   dotato   di personalità   giuridica,   di   autonomia   imprenditoriale   e   di   proprio   statuto,   approvato  dal consiglio   comunale    o provinciale". Da    questa    prima    definizione    si    può    dedurre immediatamente  la "speciale"  natura  dell’Azienda  Speciale  come  soggetto  ibrido  di natura pubblica  e  privata.  Esso  non  è  un  ente  locale,  né  una  società partecipata  a  capitale  pubblico, ma  un  ente  strumentale  al  quale  l’ente  locale  sovraordinato affida la  gestione  di  specifici servizi  pubblici.  

La  natura  pubblicistica  viene  confermata  dal  comma  6  dello  dall’art.  114,  il quale sottolinea che l’ente locale:

  • conferisce il capitale di dotazione;  
  • determina le finalità e gli indirizzi;  
  • approva gli atti fondamentali;  
  • esercita la vigilanza;  
  • verifica i risultati della gestione;  
  • provvede alla copertura degli eventuali costi sociali.

 

Tale natura viene esplicitata anche nella previsione e definizione di:  

  • un  piano-programma,  comprendente  un  contratto  di  servizio  che  disciplina  i  rapporti  tra ente locale ed azienda speciale  
  • l’obbligo  del  rispetto  delle  norme  del  codice  degli  appalti  per  quanto  riguarda  appalti  e andamenti di forniture e servizi.  

 

Il  comma  4  sancisce  che  l’Azienda  Speciale  deve  conformare  la  propria  attività  ai  criteri  di efficacia,  efficienza  ed  economicità  con  l’obbligo  dell’equilibrio  economico,  considerando anche i proventi derivanti dai trasferimenti.  

La natura privatistica viene esplicitata dallo stesso art. 114, il quale prevede:  

  • la presenza di una personalità giuridica autonoma;
  • che  l’Azienda  Speciale  debba  conformare  la  propria  gestione,  oltre  che  ai  principi  contabili generali  contenuti  nell’allegato  n.  1  al  decreto legislativo  23 giugno  2011,  n.  118,  ai  principi del codice civile; 
  • l’iscrizione  e  il  deposito  dei  bilanci  al  registro  delle  imprese  o  nel  repertorio  delle  notizie economico-amministrative della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del proprio territorio; 
  • applicazione  della  contabilità  economica  quale  contabilità  principale  dell’Azienda  Speciale, la  quale  vede  nel  bilancio  di  esercizio  (composto  da stato patrimoniale,  conto  economico  e nota integrativa) il documento contabile fondamentale.  

 

Infine il comma 7 prevede che lo statuto dell’Azienda Speciale debba riconoscere un apposito organo  di  revisione,  nonché  forme  autonome  di  verifica  della  gestione. Pertanto  l’Azienda Speciale  si  presenta  come  un’istituzione  di  natura  pubblica,  ma  con  diverse  peculiarità  che richiamano la gestione e il management dell’azienda privata con una struttura contabile che si rifà   ai   principi   contabili   e   normativi   previsti   per   le   società   di   capitale,   con   un’ampia semplificazione delle procedure amministrative rispetto all’ente locale.  

La struttura amministrativa di tipo Dzprivatodz, insieme all’autonomia gestionale sancita dall’art. 114  dal  Testo  Unico  degli  Enti  locali,  rappresentano  uno  dei  punti  di forza  della  gestione  dei servizi  pubblici  tramite  la  forma  dell’Azienda  Speciale. Sistema  informativo A  fianco  della contabilità  generale  (economica)  l’Azienda Speciale  Servizi  Bassa  Reggiana  si  è  dotata  di  un sistema   di   contabilità   analitica   (previsto   dallo   statuto)   e   di   un   sistema di   reporting   e benchmarking (volontario)  che  arricchiscono  il  sistema  informativo economico  finanziario che riguardano la gestione dell’azienda.  

L’obiettivo è quello di creare un soggetto in grado di fare fronte alle sfide del futuro a fianco e per conto dell’Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, con il compito  di gestire ciò che già è presente sul territorio e al tempo stesso di co-progettare le opportunità del futuro.

L’Azienda ha sede a GUALTIERI (RE), Strada Statale 63, n° 87

Telefono 0522-221294. Fax 0522-220635

Presidente: Roberta Cardarello

Membri del CDA: Rita Secchi, Franco Dall’Asta

Revisore Unico: Odino Manghi

Direttore Generale: Cristian Fabbi